ATEX

 

La classificazione dei gas.

La normativa ATEX propone una classificazione dei gas a rischio di esplosione contro i quali l'utilizzatore può proteggersi utilizzando un prodotto con adeguato sistema di protezione. Per i materiali del gruppo II, la pericolosità dei gas coperti dal prodotto aumenta dalla suddivisione II A, la meno pericolosa, alla suddivisione II C, la più pericolosa.
Alcuni gas di riferimento:
gruppo I: metano,
gruppo II A: propano,
gruppo II B: etilene,
gruppo II C: idrogeno/acetilene.

 

 

Classi di temperature per i gas e le polveri

L’involucro della lampada antideflagrante non deve presentare sulla superficie esterna punti d'infiammabilità che possono provocare un'autocombustione. Le diverse sostanze possono infiammarsi a temperature differenti. Più bassa è la temperatura d'infiammabilità e più la sostanza è pericolosa. Di conseguenza ogni apparecchiatura, utilizzata in un'atmosfera esplosiva, è classificata secondo la temperatura massima di superficie che genera. Esistono sei classi di temperatura, da T1 a T6. La temperatura massima di superficie del materiale deve sempre essere ben al di sotto della temperatura di autocombustione delle polveri e dei gas presenti. Nell'immagine sopra, da sinistra a destra: le Classi e temperature di autocombustione per i gas, le Classi e temperature di autocombustione di una nube di polveri.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie tecnici e di sessione maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi